Oro: Goldman è bearish, vede rischio di discesa sotto $1.000

Goldman Sachs ha per il prossimo anno un target di $1.050 all'oncia.

Il prezzo dell'oro si appresta a scendere ancora. Lo ha affermato in un'intervista a "Bloomberg" Jeffrey Currie, responsabile presso Goldman Sachs per la ricerca sulle materie prime.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

Secondo Currie sussisterebbe il rischio che a causa del ritiro degli stimoli monetari da parte della Fed e del miglioramento delle condizioni dell’economia il prezzo dell’oro scenda al di sotto di $1.000 all’oncia. Tale livello non è stato violato al ribasso dall’ottobre del 2009.

“Anche se la discussione sul tetto del debito negli USA e la crisi siriana potrebbero sostenere le quotazioni dell’oro nel breve termine, il loro declino riprenderà nel corso del 2014”, ha spiegato Currie. Goldman Sachs ha per il prossimo anno un target di $1.050 all’oncia, Currie crede però che il prezzo del metalo giallo possa scendere significativamente al di sotto di questa quota.

Lo scorso 10 aprile Currie aveva già consigliato di vendere l’oro. Nelle due seguenti sedute il future era crollato a New York di circa il 13%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS