Oro, Goldman è prudente, i titoli da evitare e quelli da comprare

oro-goldman-e-prudente-i-titoli-da-evitare-e-quelli-da-comprare
Goldman è prudente sulle prospettive dei produttori d'oro. © Shutterstock

Goldman si attende per il prossimo anno un prezzo medio di $1.165 all'oncia.

Goldman Sachs è prudente sul settore aurifero. La banca d'affari indica in una nota che i fondamentali del prezzo dell'oro continuano ad essere deboli e che le aspettative di Wall Street restano troppo ottimistiche.

Goldman si attende per il prossimo anno un prezzo medio di $1.165 all'oncia e per il 2015 di $1.200 all'oncia. Goldman osserva che una politica monetaria della Fed meno accomodante, la ripresa dei tassi reali negli USA e i persistenti deflussi dagli ETF superano chiaramente gli acquisti da parte delle banche centrali e hanno un impatto negativo sulle quotazioni del metallo giallo.

Goldman crede che i titoli auriferi abbiano nell'ultimo decennio significativamente sottoperformato il prezzo dell'oro a causa della poco efficiente allocazione dei capitali. Secondo Goldman la maggior parte delle compagnie aurifere non genererebbero flussi di cassa sufficienti per arrecare adeguati rendimenti per gli investitori.

Tra i singoli titoli Goldman ha avviato la copertura su IAMGOLD (CA4509131088), Kinross Gold (CA4969024047) e Eldorado Gold (CA2849021035) con "Sell", su Barrick Gold (CA0679011084), Newmont Mining (US6516391066), Agnico-Eagle Mines (CA0084741085), Royal Gold (US7802871084), New Gold (CA6445351068) e Pan American Silver (CA6979001089) con "Neutral" e su Goldcorp (CA3809564097), Yamana Gold (CA98462Y1007) e su Silver Wheaton (CA8283361076) con "Buy".

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS