Roubini torna a picconare l'oro

roubini-torna-a-picconare-loro
Nella foto, alcuni lingotti d'oro. © Shutterstock

Roubini continua ad essere pessimista sulle prospettive del prezzo dell'oro.

CONDIVIDI

Nouriel Roubini continua ad essere pessimista sulle prospettive del prezzo dell'oro.

In occasione della conferenza annuale "Inside Commodities", tenutasi a New York, il noto economista ha osservato che i rischi per l'economia globale si sono ridotti e ciò penalizza la domanda per il metallo giallo, considerato un "porto sicuro". Roubini ha aggiunto che sull'oro peserà il rafforzamento del dollaro e l'aumento dei tassi d'interesse reali.

Roubini è scettico sulle materie prime in generale. "Dr. Doom", come è stato soprannominato il docente della New York University, crede che il superciclo delle commodities sia probabilmente terminato. Roubini si attende che i prezzi della maggior parte delle materie prime scenderanno nei prossimi due-tre anni perchè l'economia cinese rallenterà e assorbira' meno risorse. Roubini ha inoltre indicato che la Federal Reserve ritirerà i suoi stimoli monetari.

In questo contesto Roubini consiglia agli investitori di sovrappesare le azioni rispetto alle obbligazioni, concentrandosi sulle economie avanzate piuttosto che sui mercati emergenti. Roubini preferisce le azioni statunitensi e giapponesi a quelle della zona euro e del Regno Unito.

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro