Wall Street torna a salire, brilla eBay, crolla Hertz

wall-street-torna-a-salire-brilla-ebay-crolla-hertz
Wall Street ha chiuso oggi in rialzo. ©gary yim - Shutterstock

Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,4%, l'S&P 500 lo 0,4% e il Nasdaq Composite lo 0,7%.

Dopo le perdite delle scorse sedute i principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,4%, l'S&P 500 lo 0,4% e il Nasdaq Composite lo 0,7%.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

I positivi dati macroeconomici pubblicati oggi hanno fatto scattare delle ricoperture. Il Dipartimento del Commercio ha confermato che il PIL degli USA ha accelerato significativamente nel secondo trimestre, a +2,5% da +1,1% del primo trimestre. Le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione sono inoltre calate a sorpresa la scorsa settimana. A frenare la performance di Wall Street è stata la persistente incertezza relativa all'esito delle trattative sul tetto del debito a Washington.

eBay (US2786421030) ha guadagnato il 4,5%. Il leader delle aste online ha annunciato l'acquisto di Braintree per $800. L'operazione punta a rafforzare il sistema di pagamenti elettronici PayPal.

Facebook (US30303M1027) ha guadagnato l'1,9%. Goldman Sachs ha alzato il suo target price per il titolo del social network a $58.

Bed Bath & Beyond (US0758961009) ha guadagnato il 4,5%. La prima catena statunitense di articoli per la casa ha annunciato una trimestrale migliore delle attese degli analisti ed alzato leggermente le previsioni sul suo utile nell'intero esercizio.

Hertz (US42805T1051) ha perso il 16,1%. La più grande società di noleggio di veicoli al mondo ha lanciato un profit warning.

J. C. Penney (US7081601061) ha guadagnato il 3%. La catena di grandi magazzini ha ribadito di attendersi un positivo trend delle vendite nella seconda metà dell'anno.

Eli Lilly (US5324571083) ha chiuso in ribasso del 3%. Il gruppo farmaceutico ha annunciato che il ramucirumab non ha raggiunto in uno studio clinico in pazienti affetti da cancro al seno gli obiettivi primari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS