Metalli preziosi: Citigroup vede l'oro in un mercato orso

metalli-preziosi-citigroup-vede-loro-in-un-mercato-orso
Per Citigroup l'oro è in un mercato orso. © Shutterstock

Secondo la banca d'affari la quotazione del metallo giallo avrebbe raggiunto un picco nel 2011.

Citigroup continua ad essere pessimista sulle prospettive del prezzo dell'oro.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Secondo la banca d'affari la quotazione del metallo giallo avrebbe raggiunto un picco nel 2011 e si troverebbe ora in un mercato orso. Citigroup crede infatti che il peggio della crisi del debito sia passato e il sistema finanziario globale stia iniziando a riprendersi.

Citigroup ritiene quindi che il prezzo dell'oro non contenga più quella componente assicurativa che stima avesse, all'apice della crisi, un valore di $700 - $900 all'oncia. Citigroup si attende di conseguenza che il prezzo dell'oro si stabilizzera' tra $1.100 e 1.200 all'oncia.

Tra i singoli titoli auriferi gli analisti hanno declassato Polymetal (RU000A0JP195) da "Buy" a "Neutral" e Randgold Resources (US7523443098) e Fresnillo (GB00B2QPKJ12) da "Neutral" a "Sell".

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS