Mutui subprime: J.P. Morgan patteggia con la FHFA, pagherà 5,1 miliardi

mutui-subprime-j.p.-morgan-patteggia-con-la-fhfa-paghera-51-miliardi
Il logo di J.P. Morgan.

L'accordo fa parte di un patteggiamento che J.P. Morgan sta negoziando con il governo federale e che secondo la stampa USA potrebbe condurre al pagamento di un risarcimento complessivo pari a $13 miliardi.

J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) ha comunicato di aver raggiunto un accordo con la FHFA (Federal Housing Finance Agency) per mettere fine alle dispute legali legate ai mutui ipotecari venduti prima dello scoppio della bolla immobiliare a Fannie Mae e Freddie Mac.

La prima banca statunitense per asset pagherà all'organo che vigila sulle due agenzie semipubbliche $5,1 miliardi.

L'accordo fa parte di un patteggiamento che J.P. Morgan sta negoziando con il governo federale e che secondo la stampa USA potrebbe condurre al pagamento di un risarcimento complessivo pari a $13 miliardi.

J.P. Morgan viene accusata di aver ingannato gli investitori con la vendita di titoli garantiti da mutui ipotecari tacendo sulla loro scarsa qualità. La rapida perdita di valore di questi titoli fece scoppiare più tardi la crisi finanziaria del 2008, chiamata dei "mutui subprime".

La FHFA, un organo dal Tesoro statunitense, ha chiuso la trattativa con J.P. Morgan per conto di Fannie Mae e Freddie Mac. I due gruppi di finanziamento di ipoteche sono stati salvati dal collasso con aiuti statali per ben $187,5 miliardi. J.P. Morgan e le controllate Bear Stearns e Washington Mutual gli avevano rifilato tra il 2005 e il 2007 titoli garantiti da mutui ipotecari per complessivi $33,8 miliardi.

Secondo J.P. Morgan l'accordo raggiunto con la FHFA rappresenterebbe "un importante passo" per risolvere definitivamente le accuse che le vengono mosse per lo scoppio della bolla dei mutui supbrime.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS