etoro

L'oro perde nel 2013 il 28,3%, è il peggior anno dal 1981

loro-perde-nel-2013-il-283-e-il-peggior-anno-dal-1981
Il prezzo dell'oro è crollato nel 2013. © Shutterstock

Nei dodici anni precedenti l'oro si era apprezzato. Ancora più forte è stato nel 2013 il calo dell'argento. Il metallo prezioso ha perso il 35,9%.

Il prezzo dell'oro ha interrotto bruscamente nel 2013 la sua serie positiva che durava da 12 anni.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Il future con scadenza febbraio ha chiuso ieri al Comex in ribasso dello 0,1% a $1.202,30. In questo modo il prezzo dell'oro ha perso durante l'intero anno a New York il 28,3%. Si è trattato del più forte declino annuale dal 1981.

A pesare sul metallo giallo è stata soprattutto l'aspettativa che la Federal Reserve ritirerà gradualmente i suoi stimoli monetari. La Banca Centrale degli USA ha in effetti annunciato lo scorso 18 dicembre che ridurrà il suo programma di acquisti di asset di $10 miliardi a $75 miliardi al mese a partire da gennaio. La politica monetaria ultra-espansiva della Fed è positiva per l'oro perche' aumenta i rischi di inflazione e indebolisce il dollaro.

Crolla anche l'argento

Ancora più forte è stato il calo del prezzo dell'argento. Il future con scadenza marzo ha chiuso ieri a New York a $19,37 l'oncia, in ribasso del 35,9% rispetto al 31 dicembre 2012. Anche per l'argento si è trattato del peggior anno dal 1981.

Tra gli altri principali metalli il platino ha perso lo scorso anno il 10,9% e il rame il 7%. Il palladio si è apprezzato nel 2013 del 2,1%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS