Wall Street: Chiusura in netto ribasso, Dow Jones -1,4%

wall-street-chiusura-in-netto-ribasso-dow-jones--14
Wall Street ha chiuso in netto ribasso. © iStockPhoto

Quarta seduta negativa di fila per il Dow Jones. Pesano il rallentamento dell'economia cinese e le tensioni in Ucraina.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in forte ribasso. Il Dow Jones ha perso l'1,4%, l'S&P 500 l'1,2% e il Nasdaq Composite l'1,5%. Per il Dow Jones si è trattato della quarta seduta negativa di fila.

I positivi dati macroeconomici pubblicati oggi negli USA hanno potuto sostenere solo brevemente Wall Street. Dalla Cina sono arrivati dei nuovi chiari segnali di rallentamento. La tensione tra la Russia e l'Ucraina sta inoltre continuando ad aumentare. Secondo quanto riporta il "New York Times" le forze armate russe starebbero effettuando delle nuove operazioni vicino al confine ucraino. Il segretario di Stato americano, John Kerry, ha affermato, davanti a una Commissione del Senato, che Stati Uniti e Unione Europea sono pronti a prendere misure ''molto serie'' nei confronti di Mosca per rispondere al referendum, giudicato illegittimo, che dovrebbe sancire l'indipendenza della Crimea dall'Ucraina.

Tutti i titoli del Dow Jones hanno chiuso in rosso. Pfizer (US7170811035) ha perso un ulteriore 2,7% ed è stato il peggiore. Il gruppo farmaceutico ha annunciato ieri di aver perso una causa legale relativa al brevetto dell'antidolorifico Celebrex.

Dopo un'apertura positiva General Electric (US3696041033) ha perso l'1,6%. Il conglomerato ha annunciato che quoterà in borsa la sussidiaria  Synchrony Financial.

Al di fuori dell'indice delle blue chip Williams-Sonoma (US9699041011) ha guadagnato il 9,8%. La catena di negozi di oggetti e articoli per la cucina e la casa si attnede per quest'anno un aumento delle vendite di almeno il 5%. Gli analisti avevano previsto un aumento del 3,7%.

Amazon (US0231351067) ha guadagnato lo 0,2%. Il colosso del commercio elettronico ha annunciato un aumento delle tariffe per il servizio Prime.

Activision Blizzard (US00507V1098) ha guadagnato l'1,2%. BofA/Merrill Lynch ha alzato il suo rating sul titolo del produttore di videogiochi da "Neutral" a "Buy".

Dollar General (US2566771059) ha perso il 2,8%. La catena discount ha aumentato lo scorso trimestre i ricavi meno di quanto atteso dagli analisti.

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro