Borsainside.com

Wall Street chiude negativa, prudenza prima del referendum in Crimea

wall-street-chiude-negativa-prudenza-prima-referendum-in-crimea-
Wall Street ha chiuso anche oggi in ribasso. © Shutterstock

Il Dow Jones ha perso lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,3% e il Nasdaq Composite lo 0,4%. Per il Dow Jones si è trattato della quinta seduta negativa di fila.

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso anche oggi in ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,3% e il Nasdaq Composite lo 0,4%. Per il Dow Jones si è trattato della quinta seduta negativa di fila. Durante l'intera settimana l'indice delle blue chip statunitensi ha perso il 2,4%.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

A due giorni del controverso referendum che potrebbe sancire la separazione della Crimea dall'Ucraina sono stati pochi gli investitori disposti a correre rischi. Anche il nuovo incontro tra il segretario di stato americano John Kerry e il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov si è concluso con un nulla di fatto. Le posizioni delle due parti restano lontane.

Anche dal fronte macroeconomico è arrivata oggi una notizia negativa. L'indice Michigan relativo alla fiducia dei consumatori statunitensi è a sorpresa calato a marzo.

In questo contesto gli asset a carattere difensivo sono stati ancora richiesti. Il prezzo dell'oro è salito per il quinto giorno di fila. Il rendimento del Treasury a dieci anni è sceso fino al 2,61%.

General Mills (US3703341046) ha perso il 2,4%. Il produttore di cereali ha avvertito che,  a causa dei minori volumi e dell'impatto dei tassi di cambio, l'utile sarà durante il corrente trimestre inferiore alle attese degli analisti.

U.S. Steel (US9129091081) ha perso l'1,4%. Credit Suisse ha tagliato il suo rating sul titolo del produttore di acciaio da "Neutral" a "Underperform".

Aeropostale (US0078651082) ha chiuso in ribasso del 20,1%. La catena di negozi specializzati in abbigliamento casual e sportivo per teenager ha registrato lo scorso trimestre una perdita superiore alle previsioni degli analisti.

Liberty Media Corp. (US53071M1045) ha guadagnato il 7,2%. Il gruppo controllato dal miliardario John Malone ha ritirato la sua offerta per Sirius XM Radio (US82967N1081) ed annunciato di voler separare le sue attività cavo e media in due nuove azioni correlate.

Lowe's (US5486611073) ha guadagnato lo 0,7%. Oppenheimer ha alzato il suo rating sul tiotlo della catena di negozi specializzati nella vendita di articoli per la casa ed il bricolage da "Perform" ad "Outperform".

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS