Skin ADV

Petrolio: La crescita della domanda accelererà nel 2015

petrolio-la-crescita-della-domanda-accelerera-nel-2015
La crescita della domanda di petrolio accelererà nel 2015. © Shutterstock

L'AIE prevede che la domanda di petrolio aumenterà nel 2015 di 1,4 milioni di barili al giorno. Previsto aumento dell'offerta da parte di USA e Canada.

La domanda di petrolio registrerà nel 2015 la più forte crescita dal 2010. Lo afferma l'Agenzia Internazionale per l'Energia (abbr. AIE).

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

L'organizzazione con sede a Parigi si attende per il prossimo anno un aumento della domanda di petrolio a livello globale di 1,4 milioni di barili al giorno, ovvero dell'1,5%, a 94,1 milioni di barili al giorno. Il mercato greggio dovrebbe beneficiare della crescita del consumo nei Paesi Emergenti, soprattutto in Cina. L'AIE prevede che la domanda cinese salirà nel 2015 del 4,2% a 10,87 milioni di barili al giorno.

Tuttavia le previsioni per il 2014 sono state riviste al ribasso a causa dei segni di rallentamento della ripresa economica nel secondo trimestre. L'AIE prevede ora per quest'anno un aumento della domanda di petrolio di 1,2 milioni di barili al giorno a 92,7 milioni di barili al giorno. Si tratta di una riduzione di 130.000 barili al giorno rispetto alla precedente previsione.

Per quanto riguarda l'offerta l'AIE avverte che  i rischi per l'approvvigionamento nel Medio Oriente e nell'Africa settentrionale, in particolare in Iraq e Libia, restano molto elevati. D'altra parte la produzione nell'America settentrionale dovrebbe ulteriormente salire grazie al boom dello scisto. L'AIE si attende perciò che gli USA e il Canada guadagneranno quote di mercato a scapito dei Paesi dell'OPEC.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro