Wall Street prosegue con il segno meno

wall-street-prosegue-con-il-segno-meno
Wall Street scende a metà seduta. © Shutterstock

Vendite sui farmaceutici. Bene i bancari e Apple. Crolla Carmax. Vola CF Industries.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi scendono a metà seduta. Il Dow Jones perde al momento lo 0,4% e il Nasdaq Composite lo 0,1%.

Gli investitori continuano ad essere preoccupati a causa del rallentamento dell'economia. L'indice PMI relativo al settore manifatturiero in Germania è sceso a settembre ai minimi da 15 mesi. A pesare sono inoltre i timori legati alle tensioni in Medio Oriente. Gli Stati Uniti e alcuni alleati arabi hanno iniziato i primi attacchi in Siria contro obiettivi dello Stato Islamico.

Il settore farmaceutico è particolarmente debole. AbbVie (US00287Y1091) perde l'1,9% e Pfizer (US7170811035) lo 0,5%. Il Dipartimento del Tesoro ha presentato un piano per fermare la fuga delle compagnie statunitensi all'estero per pagare meno tasse. Soprattutto i gruppi farmaceutici hanno acquistato ultimamente società straniere per trasferire la loro sede in Paesi dove l'imposizione fiscale è meno elevata.

I bancari sono positivi. J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) e Goldman Sachs (US38141G1040) guadagnano lo 0,5%.

Apple (US0378331005) guadagna l'1,6%. Susquehanna ha espresso in una nota ottimismo sulle prospettive di Apple Pay.

Carmax (US1431301027) perde il 9,9%. Il principale rivenditore di auto usate degli Stati Uniti ha annunciato per il secondo trimestre un utile operativo di $0,64 per azione. Gli analisti avevano previsto $0,67 per azione.

CF Industries (US1252691001) guadagna il 6,7%. Yara (NO0010208051) ha comunicato di star studiando una fusione con il produttore statunitense di fertilizzanti.

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro