Skin ADV

Wall Street chiude in netta flessione, peggior settimana da tre anni

Wall Street chiude in netta flessione, peggior settimana da tre anni
Wall Street ha chiuso in netta flessione. © iStockPhoto

Il Dow Jones ha perso l'1,8%, l'S&P 500 l'1,6% e il Nasdaq Composite l'1,2%. Forti vendite sui minerari e sui petroliferi. Vola Adobe dopo i conti.

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in netta flessione. Il Dow Jones ha perso l'1,8%, l'S&P 500 l'1,6% e il Nasdaq Composite l'1,2%. Durante l'intera settimana il Dow Jones ha perso il 3,8%, l'S&P 500 il 3,5% e il Nasdaq Composite il 2,7%. Per il Dow Jones si è trattato della peggiore performance settimanale del settembre del 2011.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Il forte rallentamento della produzione industriale cinese a novembre ha fatto aumentare significativamente i timori di Wall Street relativi alle prospettive dell'economia globale.

I mercati continuano inoltre ad essere preoccupati a causa dell'incertezza politica in Grecia e del declino del prezzo del petrolio. Il premier greco Antonis Samaras ha avvertito che se il Parlamento non riuscirà ad eleggere entro questo mese il presidente della Repubblica le conseguenze per il Paese potrebbero essere catastrofiche. Le quotazioni del greggio hanno perso oggi a New York un ulteriore 3,6% e chiuso ai minimi da maggio 2009.

In questo contesto il balzo registrato a dicembre dall'indice Michigan relativo alla fiducia dei consumatori statunitensi è passato inosservato.

I titoli dei produttori di materie prime hanno sofferto in particolar modo. Tra i minerari Barrick Gold (CA0679011084) ha perso il 3%, Freeport McMoRan (US35671D8570) il 5,2% e Newmont Mining (US6516391066) il 2,7%. Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso il 2,9%, Chevron (US1667641005) il 2,4% e ConocoPhillips (US20825C1045) l'1,8%.

United Technologies (US9130171096) ha perso l'1,6%. Il conglomerato si attende per il 2015 un utile di $7,00 - $7,20 per azione. Il consensus era di $7,27 per azione.

Adobe (US00724F1012) ha guadagnato il 9,1%. Il leader dei software per la grafica ha annunciato una trimestrale migliore delle attese degli analisti e l'acquisizione di Fotolia per $800 milioni.

GoPro (US38268T1034) ha guadagnato lo 0,8%. J.P. Morgan ha alzato il suo rating sul titolo del produttore di videocamere "indossabili" da "Neutral" ad "Overweight".

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro