Wall Street vira in rosso, Dow Jones -0,4% a metà seduta

Wall Street vira in rosso, Dow Jones -0,4% a metà seduta
Wall Street scende a metà seduta. © Shutterstock

Il settore finanziario è debole. Male i minerari e Ford. Bene Oracle e PetSmart.

CONDIVIDI

I principali indici statunitensi sono passati in rosso. Il Dow Jones perde al momento lo 0,4% e il Nasdaq Composite lo 0,7%.

Con l'avvicinarsi della riunione della Fed gli investitori sono restii a correre rischi. A pesare su Wall Street sono inoltre i timori legati al calo del prezzo del petrolio. La Banca Centrale della Russia ha avvertito che se le quotazioni del greggio dovessero restare a $60 al barile l'economia potrebbe scendere il prossimo anno del 4,5%. Il rublo è andato a picco e raggiunto un ennesimo minimo storico rispetto al dollaro.

Il settore finanziario è debole. J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) perde lo 0,8%, Goldman Sachs (US38141G1040) lo 0,8% e American Express (US0258161092) l'1%.

Il deprezzamento dei metalli penalizza i minerari. Barrick Gold (CA0679011084) perde il 3,9% e Freeport McMoRan (US35671D8570) l'1,3%.

Oracle (US68389X1054) guadagna il 3,1%. Morgan Stanley ha alzato il suo rating sul titolo del gigante dell'high-tech da "Equal-weight" ad "Overweight".

PetSmart (US7167681060) guadagna il 4,6%. Un gruppo di investitori guidato dal fondo di private equity BC Partners ha raggiunto un accordo per acquistare la maggiore catena di articoli e di cibo per animali domestici degli USA per circa $8,7 miliardi.

Ford (US3453708600) perde il 3,4%. Deutsche Bank ha tagliato il suo rating sul titolo del costruttore di auto da "Buy" a "Neutral".

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro