eToro

Petrolio: Nuovo crollo dei prezzi, il WTI chiude a 50 dollari

Petrolio: Nuovo crollo dei prezzi, il WTI chiude a 50 dollari
Ancora un forte ribasso per il prezzo del petrolio. © Shutterstock

Il WTI ha perso il 5%, il Brent ha lasciato sul terreno il 5,9%. Preoccupa ancora la crescente offerta sul mercato.

Non si arresta il declino del prezzo del petrolio. Il future sul WTI con scadenza febbraio ha perso al NYMEX il 5% a $50,04 al barile. Si tratta del più basso livello dal 28 aprile del 2009. Nel corso della seduta il WTI ha toccato un minimo a $49,77.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Il future sul Brent con scadenza febbraio ha perso all'ICE il 5,9% a $53,11 al barile. Era dal 1 maggio del 2009 che il benchmark europeo non chiudeva a tali livelli.

Gli investitori continuano ad essere preoccupati a causa della crescente offerta sul mercato. L'Iraq ha annunciato di voler aumentare questo mese le sue esportazioni di petrolio al livello record di 3,3 milioni di barili al giorno. La produzione della Russia è inoltre salita a dicembre ai massimi livelli dalla fine dell’Unione Sovietica.

A pesare sul prezzo del petrolio è stato anche l'ulteriore apprezzamento del dollaro. Il Dollar Index, l'indice che misura il valore del biglietto verde in relazione al paniere delle altre principali valute è salito fino a 91,78 punti rispetto a 91,45 di venerdì. Un dollaro più forte è un fattore negativo per le materie prime denominate in dollari, come il petrolio, perchè le rende più care per chi possiede altre divise.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato