Procter & Gamble, trimestrale sotto attese, tagliata la guidance

Procter & Gamble, trimestrale sotto attese, tagliata la guidance
Il logo di Procter & Gamble. ©360b - Shutterstock

A pesare sul primo produttore al mondo di beni di consumo è stata la forza del dollaro. Procter & Gamble si attende ora un utile piatto oppure in calo.

Procter & Gamble (US7427181091) ha comunicato oggi che nel secondo trimestre fiscale terminato lo scorso 31 dicembre il suo utile netto è calato del 31% a $2,37 miliardi, pari a $0,82 per azione. Escluse le voci straordinarie l'utile si è attestato a $1,06 per azione. Il consensus era di $1,13 per azione. A pesare sul primo produttore al mondo di beni di consumo è stato l'apprezzamento del dollaro.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

I ricavi di Procter & Gamble sono calati lo scorso trimestre del 4,4% a $20,2 miliardi. Su base organica i ricavi sono cresciuti del 2%. Gli analisti avevano previsto $20,6 miliardi.

Procter & Gamble ha tagliato la guidance indicando che la volatilità dei tassi di cambio avrà nella seconda metà del corrente esercizio un forte impatto negativo sui suoi risultati. L'utile adjusted per azione è ora visto piatto oppure in calo dell'1-3%. In precedenza Procter & Gamble aveva previsto una crescita di circa il 5%.

Nel pre-borsa il titolo scende al momento del 2,4%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS