Petrolio: Il rimbalzo si interrompe con un tonfo

Petrolio: Il rimbalzo si interrompe con un tonfo
Il prezzo del petrolio ha chiuso in deciso ribasso. © iStockPhoto

Il WTI ha chiuso in ribasso di quasi il 9%. Pesano i dati sulle scorte e l'aumento del dollaro.

Il rimbalzo del prezzo del petrolio si è interrotto con un tonfo. Dopo quattro sedute positive di fila il future sul sul WTI con scadenza marzo ha perso al NYMEX l'8,7% a $48,45 al barile.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

A picco anche il Brent. Il future con scadenza marzo ha perso all'ICE il 6,5% a $54,16 al barile.

Le scorte di greggio sono aumentate la scorsa settimana negli USA di 6,3 milioni di barili ed hanno raggiunto un nuovo livello record. La notizia ha ridotto la speculazione su un possibile rallentamento dell'offerta sul mercato petrolifero.

A pesare sul prezzo del petrolio è stata anche la ripresa del dollaro. Il Dollar Index, l'indice che misura il valore del biglietto verde in relazione al paniere delle altre principali valute è salito oggi fino a 94,19 punti rispetto a 93,75 di ieri. Un dollaro più forte è un fattore negativo per le materie prime denominate in dollari, come il petrolio, perchè le rende più care per chi possiede altre divise.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS