Petrolio: Citigroup prevede che il WTI scenderà sotto 30 dollari

Petrolio: Citigroup prevede che il WTI scenderà sotto 30 dollari
Citigroup si attende un ulteriore calo del prezzo del petrolio. © Shutterstock

Secondo la banca d'afffari l'eccesso di offerta sul mercato dovrebbe persistere nel breve termine. Citigroup ha tagliato le sue previsioni su WTI e Brent.

CONDIVIDI

Citigroup ritiene che il prezzo del petrolio sia lungi dall'aver raggiunto un punto di svolta. La banca d'affari indica in una nota che una contrazione della produzione non è probabile, almeno fino alla fine del terzo trimestre dell'anno. Le quotazioni del WTI potrebbero scendere di conseguenza nel breve termine al di sotto di $30 al barile.

Citigroup spiega che nonostante il declino globale delle spese in conto capitale che ha spinto al rialzo i prezzi del greggio nelle ultime settimane, la produzione negli USA sta continuando a crescere. Brasile e Russia stanno inoltre pompando petrolio a livelli record, e l'Arabia Saudita, l'Iraq e l'Iran hanno lottato per mantenere la loro quota di mercato tagliando i prezzi in Asia. L'eccesso di offerta sul mercato dovrebbe quindi persistere.

Citigroup aggiunge che dopo la rivoluzione dello scisto negli USA l'OPEC non ha più la capacità di manipolare i prezzi e massimizzare i profitti per i paesi produttori. Gli analisti non escludono perciò che il WTI possa quotare per un periodo tra $20 e $29 al barile.

Citigroup prevede ora per il benchmark americano un prezzo medio di $46 al barile nel 2015, rispetto ai $55 attesi in precedenza. Le previsioni sul Brent sono state tagliate da $63 a $54 al barile.

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro