Bullard: La Fed è in ritardo con il rialzo dei tassi

Bullard: La Fed è in ritardo con il rialzo dei tassi
La sede centrale della Fed. © Shutterstock

Secondo Bullard le attuali condizioni delle economia non giustificano più una politica monetaria espansiva.

CONDIVIDI

La Federal Reserve è già in ritardo con l'inizio del processo di stretta monetaria. Lo ha dichiarato James Bullard, il presidente della Fed di St. Louis, in un'intervista al "Financial Times".

Bullard ha spiegato che le attuali condizioni dell'economia non giustificano più che i tassi d'interesse restino vicini allo zero. "Credo che dobbiamo agire ora oppure presto", ha affermato.

Bullard ha indicato che l'inflazione, rettificata dei prezzi del petrolio, non è molto lontana dal target della Fed e che il tasso di disoccupazione dovrebbe scendere in autunno sotto il 5%, ovvero nei pressi dei livelli visti ultimamente negli "anni delle bolle".

Si tratta della seconda dichiarazione da "falco" di un esponente della Fed in pochi giorni. Lunedì Richard Fisher, il presidente della Fed di Dallas, aveva esortato l'istituto centrale ad alzare "tempestivamente" i suoi tassi d'interesse. Secondo Fisher sarebbe preferibile aumentare il costo del denaro "presto e gradualmente che tardi e rapidamente".

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro