Borsainside.com
etoro

Fed: Goldman prevede che la stretta monetaria inizierà a dicembre

Fed: Goldman prevede che la stretta monetaria inizierà a dicembre
I tassi negli USA dovrebbe essere alzati più tardi del previsto. © Shutterstock

In precedenza la banca d'affari aveva previsto un rialzo dei tassi a settembre.

Goldman Sachs non si attende più che la Federal Reserve inizierà ad alzare i tassi d'interesse a settembre. La banca d'affari vede ora l'inizio della stretta monetaria a dicembre.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Goldman Sachs spiega in una nota che la Fed non ha segnalato ieri di star preparando un rialzo dei tassi a settembre. Gli analisti indicano inoltre che anche i rischi legati alla crisi della Grecia potrebbero indurre l'istituto guidato da Janet Yellen ad aspettare.

Goldman Sachs vede i Fed Funds alla fine del 2016 tra l'1,25% e l'1,50% e alla fine del 2017 tra il 2,25% e il 2,50%.

I tassi di interesse sono fermi negli USA in un range compreso tra lo 0,00% e lo 0,25% dal dicembre del 2008. L’ultima volta sono stati alzati nel giugno 2006, prima dello scoppio della crisi dei muti subprime.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS