Quotazione petrolio ancora in calo, pesa crisi greca

Quotazione petrolio ancora in calo, pesa crisi greca
Il prezzo del petrolio ha chiuso anche oggi in ribasso. © Shutterstock

Il future sul WTI con scadenza agosto ha perso al NYMEX il 2,2% a $58,33 al barile.

La quotazione del petrolio ha chiuso oggi per la quarta seduta di fila in ribasso. Il future sul WTI con scadenza agosto ha perso al NYMEX il 2,2% a $58,33 al barile. Si tratta del più basso livello da tre settimane.

Il future sul Brent con scadenza agosto ha perso all'ICE il 2% a $62,01 al barile. Era dallo scorso 15 aprile che il benchmark europeo non chiudeva a tali livelli.

Gli investitori temono che la crisi della Grecia possa avere un impatto negativo sulla domanda europea di petrolio. Durante il fine settimana è fallito il negoziato tra Atene e l'Eurogruppo dopo che il premier greco Alexis Tsipras ha annunciato a sorpresa un referendum sulle proposte dei creditori. Il rischio di un default e di una Grexit non erano stati mai così alti.

I riflettori del mercato sono stati inoltre puntati sulle trattative sul programma nucleare dell'Iran che verranno probabilmente prolungate. Se si dovesse raggiungere un accordo Teheran tornerà ad esportare greggio. La conseguenza sarebbe un ulteriore aumento della pressione sui prezzi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS