Wall Street chiude ancora negativa, settimana da dimenticare

Wall Street chiude ancora negativa, settimana da dimenticare
Wall Street ha chiuso anche oggi in ribasso. © Shutterstock

Il Dow Jones ha perso lo 0,9%, l'S&P 500 l'1,1% e il Nasdaq Composite l'1,1%. Male il settore edile. Crolla Biogen Idec.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi per la quarta seduta di fila in ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,9%, l'S&P 500 l'1,1% e il Nasdaq Composite l'1,1%. Durante l'intera settimana il Dow Jones ha perso il 2,9%, l'S&P 500 il 2,2% e il Nasdaq Composite il 2,3%.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

A pesare su Wall Street sono state le forti perdite dei produttori di materie prime, dei costruttori edili e del settore biotech.

In base alla stima flash di Markit l'indice Caixin PMI relativo al settore manifatturiero cinese è calato a luglio ai minimi da 15 mesi. La notizia ha avuto un impatto negativo sui prezzi del petrolio e dei principali metalli. La Cina è infatti il maggiore consumatore al mondo di commodities. Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso l'1,5% e Chevron (US1667641005) il 2,5%. Tra i minerari Freeport McMoRan (US35671D8570) ha perso il 9,9% e Southern Copper (US84265V1052) l'1,7%.

Nel settore edile Lennar (US5260571048) ha perso il 3,6%, PulteGroup (US7458671010) il 3,4% e D.R. Horton (US23331A1097) il 2,6%. Le vendite di nuove case sono calate negli USA a giugno ai minimi da sette mesi.

Biogen Idec (US09062X1037) ha chiuso in ribasso del 22,1%. La compagnia biotech ha rivisto al ribasso le sue previsioni per il 2015. Tra gli altri titoli del settore Gilead Sciences (US3755581036) ha perso il 4,1%, Celgene (US1510201049) il 3% e Amgen (US0311621009) il 3,4%.

Amazon (US0231351067) ha guadagnato il 9,8%. Il leader mondiale del commercio elettronico ha chiuso a sorpresa il secondo trimestre con un utile di $92 milioni, pari a $0,19 per azione. Gli analisti avevano previsto una perdita di $0,14 per azione.

Visa (US92826C8394) ha guadagnato il 4,3%. Il maggiore operatore al mondo di carte di credito ha annunciato una trimestrale migliore delle attese degli analisti ed indicato di attendersi di concludere i colloqui per l'acquisto dell'ex sussidiaria Visa Europe entro ottobre.

Starbucks (US8552441094) ha guadagnato l'1,3%. La più grande catena mondiale di coffee shop ha annunciato una solida trimestrale ed un aumento del suo programma di buyback.

AT&T (US00206R1023) ha guadagnato l'1,1%. L'operatore telefonico ha annunciato per il secondo trimestre un utile adjusted di $0,69 per azione. Il consensus era di $0,63 per azione.

Anthem (US0367521038) ha perso il 2,8%. Il gruppo impegnato nel settore dell'assicurazione sanitario ha annunciato di aver raggiunto un accordo per acquistare Cigna (US1255091092) per $54,2 miliardi.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro