Wall Street riduce le perdite grazie al balzo del prezzo del petrolio

Wall Street riduce le perdite grazie al balzo del prezzo del petrolio
Wall Street ha ridotto le perdite. ©Lisa S. - Shutterstock

Il WTI si apprezza di quasi il 6%. Vendite sui farmaceutici. Bene Twitter.

I principali indici azionari statunitensi scendono leggermente a metà seduta. Il Dow Jones e il Nasdaq Composite perdono al momento lo 0,2%.

Al meeting di Jackson Hole alcuni esponenti della Fed hanno segnalato che un rialzo dei tassi a settembre resta probabile nonostante la recente tempesta sui mercati. A pesare sono inoltre i persistenti timori relativi al rallentamento dell'economia cinese.

A limitare le perdite di Wall Street è il nuovo balzo del prezzo del petrolio. Le quotazioni del WTI salgono attualmente del 5,7%. Il Dipartimento dell'Energia ha comunicato che la produzione statunitense di greggio è scesa a giugno a 9,3 milioni di barili al giorno. Tra i petroliferi ConocoPhillips (US20825C1045) guadagna il 3,7% e Halliburton (US4062161017) il 2%.

Il settore farmaceutico è particolarmente debole. Merck (US5893311077) perde il 2,1% e Pfizer (US7170811035) l'1,3%.

United Technologies (US9130171096) perde l'1%. Barclays ha tagliato il suo rating sul titolo del gruppo industriale da "Overweight" ad "Equal-weight".

Phillips 66 (US7185461040) guadagna il 2,7%. Da una nota alla SEC si è appreso che Berkshire Hathaway (US0846701086), la holding del leggendario finanziere Warren Buffett, possiede circa il 10,8% della raffineria.

Twitter (US90184L1026) guadagna il 5,6%. SunTrust Robinson Humphrey ha alzato il suo rating sul titolo del noto sito di micromessaggi da "Neutral" a "Buy".

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS