Wall Street chiude in netto ribasso, ma sopra i minimi

Wall Street chiude in netto ribasso, ma sopra i minimi
Wall Street ha chiuso in netto ribasso. © Shutterstock

Il Dow Jones ha perso l'1,1%, l'S&P 500 l'1,2% e il Nasdaq Composite l'1,5%. Male Goldman Sachs e il settore dell'auto.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in netto ribasso, ma sopra i minimi di seduta. Il Dow Jones ha perso l'1,1%, l'S&P 500 l'1,2% e il Nasdaq Composite l'1,5%.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

A Wall Street continua a sussistere un'elevata incertezza dopo che la Fed ha deciso la scorsa settimana di lasciare i suoi tassi d'interesse invariati. L'Asian Development Bank ha tagliato oggi le sue previsioni di crescita per la Cina. La notizia ha fatto aumentare ulteriormente i timori relativi allo stato di salute dell'economia globale.

Il calo dei prezzi delle materie prime ha penalizzato i minerari ed i petroliferi. Nel settore minerario Barrick Gold (CA0679011084) ha perso il 7,1% e Newmont Mining (US6516391066) il 6,3%. Nel settore petrolifero Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso lo 0,9% e Chevron (US1667641005) l'1,1%.

Goldman Sachs (US38141G1040) ha perso il 2%. La banca d'affari ha comunicato che al CEO Lloyd Blankfein è stato diagnosticato un linfoma, che è tuttavia "altamente curabile". Blankfein potrà continuare a svolgere le sue funzioni riducendo solo alcuni viaggi già programmati.

Ford (US3453708600) e General Motors (US37045V1008) hanno perso rispettivamente il 2,8% e l'1,9%. Gli investitori temono che lo scandalo dei motori diesel che ha travolto Volkswagen (DE0007664039) possa allargarsi ad altri costruttori.

ConAgra Foods (US2058871029) ha perso il 7,1%. Il gruppo alimentare ha aumentato lo scorso trimestre i ricavi meno di quanto atteso dagli analisti.

Nel settore biotech Amgen (US0311621009) ha perso lo 0,8% e Celgene (US1510201049) l'1,3%. Hillary Clinton, data per favorita alle presidenziali USA del 2016, vuole presentare un piano per porre un freno ai prezzi dei farmaci.

DuPont (US2635341090) ha perso lo 0,7%. Citigroup ha alzato il suo rating sul titolo del gruppo chimico da "Neutral" a "Buy".

General Mills (US3703341046) ha guadagnato lo 0,6%. Il produttore di cereali ha annunciato per lo scorso trimestre un utile adjusted di $0,79 per azione. Il consensus era di $0,69 per azione.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro