Wall Street chiude in leggera flessione, forti vendite su minerari e petroliferi

Wall Street chiude in leggera flessione, forti vendite su minerari e petroliferi
Wall Street ha chiuso in leggera flessione. © Shutterstock

Il Dow Jones ha perso lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,2% e il Nasdaq Composite lo 0,1%. Pesano timori Cina. Bene i farmaceutici.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in leggera flessione. Il Dow Jones ha perso lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,2% e il Nasdaq Composite lo 0,1%.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Wall Street ha cercato di reagire dopo le perdite di ieri senza avere però successo. Gli investitori non hanno voluto correre troppi rischi in vista degli importanti appuntamenti in programma domani. Particolarmente atteso è un discorso che Janet Yellen terrà all'Università del Massachusetts.

A pesare sono stati inoltre i nuovi timori relativi all'indebolimento dell'economia della Cina. Markit ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari l'indice Caixin PMI relativo al settore manifatturiero cinese è calato a settembre a 47 punti. Si tratta del più basso livello dal marzo del 2009.

I titoli dei produttori di materie prime hanno registrato anche oggi forti ribassi. Nel settore minerario Barrick Gold (CA0679011084) ha perso il 2,8% e Freeport McMoRan (US35671D8570) il 5,6%. Nel settore petrolifero Chevron (US1667641005) ha perso l'1,5% e ConocoPhillips (US20825C1045) l'1,6%. Il prezzo del petrolio ha perso oggi a New York il 4,1%.

I farmaceutici hanno beneficiato del loro carattere difensivo. Pfizer (US7170811035) ha guadagnato l'1,1% e Merck (US5893311077) lo 0,6%.

Intel (US4581401001) ha guadagnato lo 0,2%. Bernstein ha alzato il suo rating sul gigante dei semiconduttori da "Underperform" a "Market Perform".

Citrix (US1773761002) ha guadagnato lo 0,4%. Secondo indiscrezioni di stampa l'impresa leader nelle soluzioni infrastrutturali sarebbe in cerca di un suo potenziale acquirente.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro