J.P. Morgan: I conti deludono nonostante un utile di $6,8 miliardi

J.P. Morgan: I conti deludono nonostante un utile di $6,8 miliardi
J.P. Morgan è la prima banca statunitense per asset. ©pcruciatti - Shutterstock

A pesare sulla prima banca statunitense per asset sono stati i bassi tassi d'interesse e la volatilità sui mercati. Migliora il Common Equity Tier 1.

CONDIVIDI

J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) ha annunciato oggi che nel terzo trimestre del 2015 il suo utile netto è aumentato del 22,3% a $6,8 miliardi, pari a $1,68 per azione. Escluso un beneficio d'imposta di $2,2 miliardi ed altre voci straordinarie l'utile per azione si è attestato a $1,32 per azione. I ricavi sono calati del 6,4% a $23,54 miliardi. Gli analisti avevano previsto un utile di $1,37 per azione e ricavi di $23,69 miliardi.

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

A pesare sulla prima banca statunitense per asset sono stati i bassi tassi d'interesse e la volatilità sui mercati. I ricavi sono calati in quasi tutte le divisioni: Consumer & Community Banking (-4%), Corporate & Investment Bank (-10%), Commercial Banking (-3%) e Asset Management (-5%). Nella divisione Corporate i ricavi sono cresciuti del 33%.

Per quanto riguarda la situazione patrimoniale il Common Equity Tier 1 è salito all'11,4% dall'11% del trimestre precedente.

Nel dopo-borsa il titolo scende al momento dell'1,5%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
+