Stati Uniti: L'economia rallenta, PIL terzo trimestre +1,5%

Stati Uniti: L'economia rallenta, PIL terzo trimestre +1,5%
L'economia statunitense ha rallentato. © Shutterstock

Le spese per consumi sono state anche nel terzo trimestre robuste. Scendono significativamente le scorte di magazzino.

Il Dipartimento del Commercio ha comunicato oggi che in base alla sua stima preliminare il PIL degli Stati Uniti è cresciuto nel terzo trimestre del 2015 dell'1,5%. Gli economisti avevano previsto una crescita dell'1,6%. Nel secondo trimestre l'economia statunitense era cresciuta del 3,9%.

Le spese per consumi, il motore della crescita economica statunitense, sono aumentate lo scorso trimestre del 3,2%, contro il +3,6% del trimestre precedente.

Gli investimenti fissi non residenziali sono aumentati del 5,3% (da +6,2%). Le costruzioni di case sono cresciute del 6,1% (da +9,3%).

Le scorte di magazzino sono scese significativamente, da $113,5 miliardi a $56,8 miliardi

Le esportazioni sono aumentate dell'1,9%, contro il +5,2% del secondo trimestre. Anche le importazioni hanno rallentato, a +1,8% da +3%.

Il PCE Core, l'indicatore più seguito dalla Federal Reserve per monitorare l'inflazione, è aumentato dell'1,3% contro il +1,9% del trimestre precedente e il +1,4% atteso dagli economisti. La banca centrale statunitense tollera, non ufficialmente, una crescita dell'inflazione su base annua tra l'1% ed il 2%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS