etoro

Borse USA poco mosse a metà seduta, tonfo di Qualcomm

Borse USA poco mosse a metà seduta, tonfo di Qualcomm
Wall Street è poco mossa a metà seduta. © Shutterstock

Vendite sui petroliferi. Crolla Valeant. Bene Facebook. Vola Ralph Lauren.

I principali indici azionari statunitensi sono a metà seduta poco mossi e contrastati. Il Dow Jones è invariato, il Nasdaq Composite perde lo 0,3%. A Wall Street prevale la prudenza. Gli investitori non vogliono esporsi a rischi alla vigilia del rapporto sull’occupazione.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) perde lo 0,6% e Chevron (US1667641005) l’1,1%. Il prezzo del petrolio scende a New York dello 0,5%.

Facebook (US30303M1027) guadagna il 4,6%. Il social network ha aumentato lo scorso trimestre l’utile ed i ricavi più di quanto atteso dagli analisti.

Qualcomm (US7475251036) perde il 14,2%. Il maggiore produttore al mondo di chip per cellulari ha annunciato una trimestrale delle stime degli analisti ma fornito un deludente outlook a causa della crescente concorrenza.

Whole Foods (US9668371068) perde il 2,7%. La catena di supermercati di prodotti organici e biologici ha annunciato per lo scorso trimestre un utile adjusted di $0,30 per azione. Il consensus era di $0,34 per azione.

Ralph Lauren (US7315721032) guadagna il 16,8%. La casa di moda di lusso ha annunciato per lo scorso trimestre un utile di $2,13 per azione. Il consensus era di soli $1,73 per azione.

Expedia (US3021251091) guadagna il 3,5%. Il leader delle prenotazioni di viaggi online ha annunciato di aver raggiunto un accordo per acquistare HomeAway (US43739Q1004) per circa $3,9 miliardi.

Valeant Pharmaceuticals (CA91911K1021) perde il 12,2%. Secondo indiscrezioni di stampa l'investitore attivista William Ackman, uno dei maggiori azionisti del gruppo farmaceutico, avrebbe chiesto le dimissioni del CEO Michael Pearson. Valeant si trova da settimane nella bufera dopo essere stato accusato di gonfiare i suoi conti attraverso una rete di "farmacie fantasma".

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato