Borsainside.com

Wall Street vola dopo il rapporto sull'occupazione

Wall Street vola dopo il rapporto sull'occupazione
Wall Street ha chiuso in deciso rialzo. © Shutterstock

Il Dow Jones, l'S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno guadagnato il 2,1%. Tra le blue chip brillano Apple, J.P. Morgan e Microsoft.

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in deciso rialzo. Il Dow Jones, l'S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno guadagnato il 2,1%. Per Wall Street si è trattato della migliore seduta da circa tre mesi.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Il rapporto sull’occupazione negli USA ha battuto le attese. Gli occupati nel settore non agricolo sono aumentati a novembre di 211.000 unità. Gli economisti avevano previsto un aumento di 196.000 unità. I dati di settembre ed ottobre sono stati inoltre rivisti al rialzo. Gli investitori scommettono di conseguenza che l’economia statunitense è abbastanza forte da poter sostenere un rialzo dei tassi.

Wall Street ha incrementato i guadagni dopo che Mario Draghi ha dichiarato in un discorso tenuto a New York che non ci sono limiti agli stimoli che la BCE può lanciare.

Gli acquisti hanno riguardato tutti i settori. Tra le blue chip del Dow Jones le migliori sono state Apple (US0378331005), J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) e Microsoft (US5949181045) con guadagni superiori al 3%.

Avon Products (US0543031027) ha guadagnato il 5,8%. Secondo indiscrezioni di stampa il leader a livello mondiale della vendita diretta di cosmetici potrebbe cedere le sue attività nell’America settentrionale al fondo di private equity Cerberus.

LinkedIn (US53578A1088) ha guadagnato lo 0,9%. Nomura ha avviato la copertura sul titolo del popolare sito di social network per professionisti ed aziende con “Buy”.

Barnes & Noble (US0677741094) ha perso il 16,7%. La maggiore catena di libbrerie degli USA ha registrato lo scorso trimestre una perdita superiore alle attese degli analisti.

I petroliferi hanno sottoperformato l’intero mercato. Exxon Mobil (US30231G1022) ha guadagnato lo 0,6% e Chevron (US1667641005) l'1%. Il prezzo del petrolio ha chiuso in forte ribasso dopo che l’OPEC ha annunciato di voler mantenere la sua produzione “ai livelli correnti”. Il cartello produce attualmente circa 31,5 milioni di barili al giorno, 1,5 milioni di barili oltre all’ufficiale tetto massimo di produzione di 30 milioni di barili al giorno.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS