eToro

FMI taglia stime crescita globale 2016 e 2017

FMI taglia stime crescita globale 2016 e 2017
Il FMI ha tagliato le sue stime di crescita. © Shutterstock

Il FMI prevede ora per il 2016 un aumento del PIL globale del 3,4% e per il 2016 del 3,6%.

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha tagliato le sue stime di crescita. L'istituzione con sede a Washington il rallentamento della Cina e il calo del prezzo del petrolio hanno un impatto negativo, soprattutto sugli altri mercati emergenti.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Il FMI prevede ora per il 2016 un aumento del PIL globale del 3,4% e per il 2016 del 3,6%. Nell'Economic Outlook di ottobre era stato previsto per quest'anno un aumento del 3,6% e per il prossimo del 3,8%.

Il FMI ha tagliato anche le sue stime sugli USA per il 2015 e per il 2016 a +2,6%, dal +2,8% previsto per entrambi gli anni ancora tre mesi fa. Il FMI osserva che la forza del dollaro continuerà a frenare le esportazioni statunitensi.

Nella zona euro, invece, i più bassi prezzi del petrolio sosterranno i consumi. Le stime sul 2016 sono state alzate a +1,7% da +1,6%, mentre quelle per il 2017 sono state confermate a +1,7%. Per la sola Italia il FMI continua a prevedere per quest’anno una crescita dell’1,3% e per il prossimo dell’1,2%.

Il FMI è diventata decisamente più pessimista per il Brasile e la Russia. L'economia brasiliana dovrebbe calare quest'anno del 3,5% e quella russa dell’1%. Ad ottobre l’FMI aveva previsto per il Brasile un calo dell’1% e per la Russia dello 0,6%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato