La Fed lascia i tassi fermi ed invia segnali da colomba

La Fed lascia i tassi fermi ed invia segnali da colomba
La sede centrale della Fed. © Shutterstock

Secondo la Fed la crescita economica avrebbe ultimamente rallentato.

Come atteso da Wall Street, il FOMC (Federal Open Market Committee), il comitato esecutivo della Federal Reserve, ha lasciato i suoi tassi d'interesse invariati in un range compreso tra lo 0,25% e lo 0,50%. La decisione è stata presa all’unanimità. A dicembre l’istituto guidato da Janet Yellen aveva alzato i Fed Funds per la prima volta dal 2006.

Nella consueta nota che accompagna le sue decisioni di politica monetaria la Fed osserva che “la crescita economica ha rallentato” dalla sua ultima riunione dello scorso mese e che è improbabile che l’inflazione salirà rapidamente verso il suo target del 2%. Questo tono più da colomba segnala che la banca centrale statunitense non ha l’intenzione di alzare ancora i tassi nel breve termine. La Fed fa anche allusione alle recenti turbolenze sui mercati, indicando di “star monitorando attentamente gli sviluppi economici e finanziari a livello globale”.

Nonostante sia diventata più prudente per quanto riguarda il breve periodo, la Fed si attende che l’economia continuerà a crescere “ad un ritmo moderato” sostenuta dal rafforzamento del mercato del lavoro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS