Wall Street chiude poco mossa, il petrolio torna a scendere

Wall Street chiude poco mossa, il petrolio torna a scendere
Wall Street ha chiuso poco mossa. ©Ramleon - Shutterstock

Il Dow Jones e l'S&P 500 hanno perso lo 0,1%, il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,1%. Bene i settori delle telecomunicazioni e delle utilities.

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi poco mossi e misti. Il Dow Jones e l'S&P 500 hanno perso lo 0,1%, il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,1%.

Wall Street ha recuperato significativamente terreno nelle ultime ore di contrattazione. Stanley Fischer, il vicepresidente della Fed, ha dichiarato che l’impatto delle recenti turbolenze sui mercati sulla crescita degli utili sarà considerato nelle decisioni di politica monetaria.

I settori che beneficiano in particolar modo di bassi tassi d’interesse hanno guidato la lista dei rialzi. Sprint (US8520611000) ha guadagnato l’1,7% e Verizon Communications (US92343V1044) l’1,6%. Nel settore delle utilities Entergy (US29364G1031) ha guadagnato l'1,5% e Exelon (US30161N1019) l’1,5%.

Il calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso il 2% e Chevron (US1667641005) l'1,4%. La quotazione del WTI ha chiuso oggi in ribasso del 6%.

Questar (US7483561020) ha guadagnato il 22,6%. Dominion Resources (US25746U1097) ha annunciato che acquisterà il produttore di gas per circa $4,4 miliardi.

Alere (US01449J1051) ha guadagnato il 45,5%. Abbott Laboratories (US0028241000) ha comunicato di aver raggiunto un accordo per acquistare il fornitore di test diagnostici per $5,8 miliardi.

Twitter (US90184L1026) ha guadagnato il 6,6%. Secondo indiscrezioni di stampa il noto sito di micromessaggi sarebbe nel mirino dell’investitore Marc Andreessen e del fondo di private equity Silver Lake Partners.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS