Wall Street chiude in forte calo, peggior seduta da due mesi

Wall Street chiude in forte calo, peggior seduta da due mesi
Wall Street ha chiuso in forte calo. © iStockPhoto

Il Dow Jones ha perso l’1%, l'S&P 500 l’1,2% e il Nasdaq Composite l’1,5%. Male i bancari. Torna a scendere il petrolio.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi forte calo. Il Dow Jones ha perso l’1%, l'S&P 500 l’1,2% e il Nasdaq Composite l’1,5%. Per l’S&P 500 si è trattato della peggiore seduta da due mesi.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

A pesare su Wall Street sono stati i crescenti dubbi sulla capacità delle banche centrali di sostenere la congiuntura. Dalle minute del FOMC è emerso ieri che i membri del comitato esecutivo della Fed sono preoccupati a causa dei persistenti rischi per la crescita. Mario Draghi ha avvertito oggi nella prefazione del rapporto della BCE per il 2015 che le prospettive per l’economia mondiale sono “circondate da incertezza”.

Gli investitori hanno ridotto la loro esposizione al rischio e si sono rifugiati negli asset considerati più sicuri. Lo yen si è rafforzato ulteriormente rispetto al dollaro. Il prezzo dell'oro ha guadagnato più dell’1%, mentre il rendimento del Treasury a dieci anni è precipitato ai minimi da due mesi.

Il settore bancario è stato uno dei peggiori. Bank of America (US0605051046) ha perso il 3,2%, J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) il 2,5% e Goldman Sachs (US38141G1040) il 3,1%. Il mercato teme che i bassi tassi d’interesse avranno un impatto negativo sugli utili delle banche.

Apple (US0378331005) ha perso il 2,2%. Gli analisti di BTIG hanno tagliato le loro stime sui profitti dell’impresa della mela.

Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) e ConocoPhillips (US20825C1045) hanno perso l’1,1%. Dopo il rimbalzo di ieri il prezzo del petrolio ha chiuso oggi a New York in ribasso dell’1,3%.

Verizon Communications (US92343V1044) ha perso il 2,8%. Il titolo dell’operatore telefonico è stato declassato oggi sia da Bernstein che da Jefferies.

Bed Bath & Beyond (US0758961009) ha guadagnato lo 0,3%. La catena statunitense di articoli per la casa ha annunciato una trimestrale migliore delle attese degli analisti e il versamento di un nuovo dividendo trimestrale di $0,125 per azione.

Valeant Pharmaceuticals (CA91911K1021) ha guadagnato il 3,9%. Il gruppo farmaceutico ha trovato un accordo con i creditori per allentare le condizioni del suo debito.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro