eToro

Petrolio debole ad inizio settimana, giovedì la riunione dell'OPEC

Petrolio debole ad inizio settimana, giovedì la riunione dell'OPEC
Il prezzo del petrolio scende ad inizio settimana. © Shutterstock

Brent e WTI verso $49 al barile. Pesa la forza del dollaro.

Il prezzo del petrolio ha aperto la settimana debole. Il future sul WTI con scadenza luglio perde al NYMEX lo 0,3% a $49,20 al barile. Il future sul Brent con scadenza luglio scende all'ICE dello 0,5% a $49,09 al barile.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Sulle quotazioni del petrolio pesa soprattutto la forza del dollaro. Il biglietto verde si è apprezzato questa mattina ulteriormente dopo che Janet Yellen, il numero uno della Fed, ha indicato venerdì scorso che un rialzo dei tassi potrebbe essere appropriato nei prossimi mesi. Se il dollaro si apprezza le materie prime denominate nella moneta statunitense, come il petrolio, diventano meno appetibili per chi possiede altre divise.

I volumi di scambio saranno oggi sicuramente bassi a causa della giornata festiva negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

I riflettori del mercato petrolifero saranno puntati questa settimana sulla riunione dell’OPEC, in programma giovedì. Sono molti i temi caldi sul tavolo dei membri del cartello: le azioni di sabotaggio in Nigeria, la grave crisi in Venezuela e l’aumento delle esportazioni dell’Iran dopo la fine delle sanzioni internazionali. Si tratterà anche della prima riunione dell’OPEC del nuovo ministro saudita del Petrolio, Khalid al-Falih. Quest’ultimo ha sostituito di recente il carismatico Ali al-Naimi, che per vent’anni ha elaborato le strategie energetiche di Riad.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato