Il prezzo del petrolio ritraccia dopo il rally

Il prezzo del petrolio ritraccia dopo il rally
Il prezzo del petrolio ha ritracciato. © Shutterstock

Il future sul WTI con scadenza ottobre ha perso il 3,7% a $45,88 al barile. La performance settimanale rimane positiva.

CONDIVIDI

Dopo il rally di ieri il prezzo del petrolio ha oggi ritracciato. Il future sul WTI con scadenza ottobre ha perso al NYMEX il 3,7% a $45,88 al barile. Durante l’intera settimana il greggio quotato negli Stati Uniti si è apprezzato del 3,2%. Il future sul Brent con scadenza novembre ha perso all’ICE il 4% a $48,01 al barile. Il benchmark europeo ha registrato un aumento settimanale del 2,5%.

Alcuni analisti hanno osservato che il crollo delle scorte statunitensi di petrolio della scorsa settimana è stato causato in gran parte dal passaggio dell’uragano Hermine, ovvero da un evento temporaneo. Se i ciò dovesse venir confermato dai prossimi dati, i prezzi potrebbero subire una correzione.

Baker Hughes (US0572241075) ha intanto annunciato oggi che il numero di impianti di trivellazione di greggio è aumentato negli USA di 7 unità a 414 unità. Si è trattato del 10 aumento nelle ultime 11 settimane. La notizia ha confermato che la recente ripresa delle quotazioni sta incoraggiando le compagnie petrolifere ad incrementare la produzione. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

A pesare sul prezzo del petrolio è stato infine l’apprezzamento del dollaro. Il Dollar Index è salito oggi fino a 95,88 punti, dai 94,99 punti di ieri. A spingere la valuta statunitense è stato l’aumento dei timori relativo ad una stretta monetaria. Un dollaro più forte è un fattore negativo per le materie prime denominate nel biglietto verde, come il petrolio, perché le rende più care per chi possiede altre divise.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption