Petrolio, S&P: I prezzi non torneranno sopra 55 dollari prima del 2020

Petrolio, S&P: I prezzi non torneranno sopra 55 dollari prima del 2020
© Shutterstock

S&P si attende che l’eccesso di offerta sul mercato petrolifero persisterà fino a buona parte del 2017. Lo spread tra Brent e WTI resterà basso.

CONDIVIDI

S&P Global Ratings non vede i prezzi del petrolio tornare sopra 55 dollari al barile prima della fine del decennio. L’agenzia di rating si attende che l’eccesso di offerta sul mercato petrolifero persisterà fino a buona parte del 2017. Gli analisti prevedono che i prezzi medi del petrolio raggiungeranno il prossimo anno gradualmente 47 dollari per poi salire a 50 dollari nel 2018 e a 55 dollari nel 2019.

I costi di produzione del barile scenderanno

S&P sottolinea che le sue previsioni di lungo termine riflettono prevalentemente l’atteso impatto di una significativa deflazione dei costi nell’industria petrolifera che sta riducendo il costo di lungo periodo della produzione del barile marginale. “Il calo dei costi arriva dopo un decennio di inflazione, grazie all’ottimizzazione ingegneristica, al miglioramento dell'efficienza delle perforazioni e alla riduzione dei costi di produzione, in particolare nelle formazioni di scisti negli Stati Uniti, una volta molto costose”, indica S&P nel suo report. “I produttori di petrolio, costretti ad improvvisare a causa dei bassi prezzi, hanno introdotto nuovi metodi di perforazione, la fratturazione idraulica e tecniche di completamento dei pozzi che hanno portato a riduzioni dei costi più durevoli”.

Lo spread tra Brent e WTI rimarrà basso

In virtù della propria valutazione delle curve dell’attuale prezzo dei futures, S&P ha alzato le sue stime sul Brent e sul WTI nel 2016 da $40 a $42,50 al barile. “Abbiamo considerato le potenziali restrizioni alla produzione dopo la riunione dell’OPEC alla fine di settembre, ma rimaniamo prudenti sul materiale impatto di ognuna di tali restrizioni”.

S&P osserva che non presume grandi differenze tra i prezzi del Brent e del WTI, basandosi sia sulla fattibilità delle esportazioni statunitensi sia sull’osservazione che lo spread è rimasto quest’anno finora inferiore a 2,50 dollari al barile. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Il future sul Brent ha chiuso ieri in rialzo del 2% a $46,83 al barile, quello sul WTI è salito del 2,9% a $45,34 al barile.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption