Quotazione argento, modesta ripresa da ipervenduto, il trend resta negativo

La quotazione dell’argento ha registrato la scorsa settimana una lieve ripresa. Il future con scadenza dicembre ha guadagnato nelle ultime cinque sedute lo 0,4% e chiuso venerdì al Comex a 17,44 dollari l’oncia. Nelle due precedenti settimane il prezzo dell’argento aveva perso rispettivamente il 9,6% ed il 3%.

Anche l’oro si è apprezzato la scorsa settimana leggermente. Il future con scadenza dicembre ha guadagnato lo 0,3% e chiuso venerdì a $1.255,50 l’oncia. I guadagni dei metalli preziosi sono stati dovuti a delle ricoperture in una situazione di ipervenduto. La discesa potrebbe presto riprendere, anche a causa della persistente forza del dollaro. Il biglietto verde beneficia della crescente aspettativa che la Fed alzerà i tassi di interesse a dicembre. Il Dollar Index è salito la scorsa settimana ai massimi livelli da sette mesi. Se il dollaro si rafforza le materie prime denominate nella valuta statunitense, come i metalli preziosi, diventano più care per chi possiede altre divise.

Credit Suisse ha indicato, in una nota pubblicata giovedì, di avere “un’opinione costruttiva” sull’argento. La banca d’affari svizzera ritiene che i flussi verso gli asset qualitativi come gli ETF, la ricerca di porti sicuri da parte dei capitali internazionali ed i più elevati rischi geopolitici compensino l’imminente rialzo dei tassi negli Stati Uniti e l’aumento dell’offerta da parte delle miniere. Gli analisti prevedono che il prezzo dell’argento quoterà nel quarto trimestre a 18 dollari e nel primo trimestre del prossimo anno a 19,20 dollari. Credit Suisse ha confermato di attendersi per l’intero 2017 una quotazione media del metallo grigio di 19 dollari.

Per quanto riguarda i titoli dei produttori di argento, Coeur Mining (CDE) ha perso la scorsa settimana il 3,4%, Pan American Silver (PAAS) lo 0,2% e Silver Standard Resources (SSRI) lo 0,2%. Silver Wheaton (SLW) ha guadagnato l’1,2%.

Dal punto di vista tecnico il trend resta negativo. Una caduta al di sotto $17,10 farebbe scattare un nuovo segnale ribassista. In questo caso la quotazione dell’argento potrebbe scivolare fino a $16,35. Se il metallo dovesse invece oltrepassare $17,80 ci sarebbe la possibilità di una ripresa fino a $18,50. Solo un superamento di quest’ultimo livello migliorerebbe il quadro grafico.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Americana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.