Petrolio: Senza accordo OPEC, prezzi crolleranno a 40 dollari

Petrolio: Senza accordo OPEC, prezzi crolleranno a 40 dollari
I prezzi del petrolio rischiano di scendere significativamente. © Shutterstock

Secondo Goldman Sachs i fondamentali del greggio si starebbero indebolendo.

CONDIVIDI

Goldman Sachs ha avvertito che se l’OPEC non dovesse riuscire ad implementare il piano per limitare la produzione i prezzi del petrolio potrebbero crollare di più del 10%. “La mancanza di progressi nell’implementazione delle quote di produzione e le crescenti divergenze tra i membri dell’OPEC segnalano che il raggiungimento di un accordo è diventato meno probabile il prossimo 30 novembre”, si legge in una nota.

L’OPEC ha raggiunto a fine settembre ad Algeri un accordo preliminare per tagliare la sua produzione di circa 700.000 barili al giorno a 32,5-33 milioni di barili al giorno. I dettagli del piano, incluse le quote con cui contribuiranno i singoli Paesi, saranno decisi al vertice semestrale in programma il prossimo 30 novembre a Vienna. La riunione “tecnica” tenutasi venerdì scorso nella capitale austriaca si è conclusa tuttavia con un nulla di fatto perché l’Iran e l’Iraq continuano a chiedere di essere esentati dal piano volto a stabilizzare i prezzi. Anche l’incontro di sabato con i Paesi non-OPEC non ha condotto a risultati concreti.

“La mancanza di un accordo ha spinto i prezzi significativamente verso il basso”, osserva Goldman Sachs. “Visto che i fondamentali del greggio si stanno indebolendo i prezzi del petrolio potrebbero scivolare a nostro avviso fino a poco sopra 40 dollari al barile se l’OPEC non sarà capace di annunciare un accordo che convinca”.

Goldman avverte inoltre che anche se il timore di un crollo dei prezzi dovesse spingere l’OPEC a trovare un compromesso, le probabilità che il piano per limitare la produzione abbia successo sono basse. La banca d’affari osserva che la crescente produzione del cartello e l’avvio di nuovi progetti da parte dei paesi non-OPEC ha ridotto la possibilità che un accordo conduca ad un adeguato calo delle scorte nella prima metà del 2017.

Dopo le forti perdite delle scorse sedute i prezzi del petrolio registrano oggi una modesta ripresa. Il future sul Brent sale al momento dello 0,4% a $48,80 al barile, il future sul WTI guadagna lo 0,2% a $46,95.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro