Quotazione dollaro ancora debole, euro ai massimi da tre settimane

Quotazione dollaro ancora debole, euro ai massimi da tre settimane
La quotazione del dollaro scende. © Shutterstock

Pesano i nuovi sondaggi sulle elezioni presidenziali. A picco il peso messicano.

CONDIVIDI

La quotazione del dollaro scende ancora sul forex a causa della crescente incertezza sull’esito delle elezioni presidenziali. Per la prima volta da maggio un sondaggio ABCNews/Washington Post dà Donald Trump davanti a Hillary Clinton, il candidato repubblicano 46%, la ex first lady 45%. La notizia ha incrementato fortemente il nervosismo sui mercati.

Rispetto all’euro, il dollaro è sceso questa mattina a 1,1075. Si tratta del più basso livello da tre settimane. Il biglietto verde si è indebolito ulteriormente anche sullo yen e sul franco svizzero, rispettivamente a 103,65 e a 0,9725.

Il peso messicano, diventato un barometro delle possibilità di vittoria di Trump, è precipitato sul dollaro ai minimi da circa quattro settimane

L’aumento della tensione sulle borse sta spingendo gli investitori verso l’oro, il bene rifugio per eccellenza. Nelle contrattazioni elettroniche il metallo giallo si è avvicinato a quota 1.300 dollari l’oncia.

Più tardi è in programma la riunione del comitato esecutivo della Fed. L’istituto guidato da Janet Yellen dovrebbe lasciare i tassi invariati ma segnalare un loro rialzo a dicembre.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro