Il dollaro estende le perdite, pesano ancora timori su voto USA

Il dollaro estende le perdite, pesano ancora timori su voto USA
Il dollaro ha esteso le perdite. © iStockPhoto

Il Dollar Index è sceso fino a 97,08 punti, ovvero ai minimi dall’11 ottobre.

CONDIVIDI

La quotazione del dollaro ha esteso questa mattina le perdite sul forex. L’incertezza relativa alle elezioni presidenziali mette in ombra la politica monetaria. La Fed ha segnalato ieri che alzerà probabilmente i tassi nella riunione di dicembre.

Il Dollar Index, l'indice che misura il valore del biglietto verde in relazione al paniere delle altre principali valute, è sceso fino a 97,08 punti, ovvero ai minimi dall’11 ottobre.

Sempre più sondaggi vedono un testa a testa tra Donald Trump e Hillary Clinton. Gli investitori temono che un eventuale vittoria del candidato repubblicano possa condurre ad una fuga di capitali dagli Stati Uniti.

Rispetto all’euro, il dollaro è sceso questa mattina fino a 1,1125. Si tratta del più basso livello da più di tre settimane. Il dollaro ha toccato sul franco svizzero e sullo yen i minimi da circa un mese, rispettivamente a 0,9691 e a 102,57.

Il peso messicano, diventato un barometro delle possibilità di vittoria di Trump, è sceso ulteriormente toccando i più bassi livelli dal 30 settembre.

In attesa dell’esito del voto presidenziale, un altro importante evento avrà domani probabilmente un significativo impatto sul dollaro: il rapporto sull’occupazione. I dati sul mercato del lavoro potrebbero rafforzare oppure indebolire la speculazione su un rialzo dei tassi a dicembre. Gli esperti prevedono la creazione di 175.000 impieghi e un tasso di disoccupazione al 4,9%, in lieve calo dal 5% di ottobre.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro