Wall Street: Il toro scalpita, rally e nuovi record

Wall Street: Il toro scalpita, rally e nuovi record
©emin kuliyev Shutterstock

Continua il rally post Trump. Gli investitori scommettono inoltre sulla BCE. Bene telecomunicazioni e utilities. Scendono i farmaceutici.

CONDIVIDI

I principali indici statunitensi hanno chiuso oggi in netto rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato l’1,6%, l'S&P 500 l’1,3% e il Nasdaq Composite l’1,1%. Il Dow Jones e l’S&P 500 hanno raggiunto nuovi record storici.

Wall Street continua ad attendersi che le misure promesse dal nuovo presidente, Donald Trump, spingeranno la crescita economica. Gli investitori scommettono inoltre che la BCE estenderà domani i suoi stimoli monetari.

I settori che presentano elevati rendimenti hanno guidato il rally dopo che si è arrestato il sell-off sui bond. Nel settore delle telecomunicazioni AT&T (US00206R1023) ha guadagnato il 2,8% e Verizon Communications (US92343V1044) il 2%. Nel settore delle utilities Entergy (US29364G1031) ha guadagnato l’1,7% e Exelon (US30161N1019) l’1,5%.

Western Digital (US9581021055) ha guadagnato l’8,3%. Il produttore di dischi rigidi ha rivisto al rialzo le stime su utili e ricavi nel secondo trimestre.

Wendy’s (US95058W1009) ha guadagnato il 4,6%. Il miliardario e finanziere Nelson Peltz ha aumentato la sua partecipazione nella catena di ristoranti dal 15,6% al 23,45%.

MasterCard (US57636Q1040) ha guadagnato il 3,2%. L'operatore di carte di credito ha aumentato il suo dividendo del 16% e annunciato un nuovo programma di buyback da $4 miliardi.

Micron Technology (US5951121038) ha guadagnato il 7,2%. Citigroup ha avviato la copertura sul maggiore produttore statunitense di memorie con “Buy”. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra i farmaceutici Pfizer (US7170811035) ha perso l’1,2% e Merck (US5893311077) lo 0,4%. Donald Trump, ha affermato di voler ridurre i prezzi dei farmaci.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption