Skin ADV

Quotazione dollaro vola dopo la Fed. Dollar Index ai massimi dal 2003

Quotazione dollaro vola dopo la Fed. Dollar Index ai massimi dal 2003

Le indicazioni da "falco" arrivate dalla Fed hanno sorpreso gli investitori. Il biglietto verde si apprezza soprattutto rispetto allo yen.

La quotazione del dollaro ha preso il volo dopo la riunione della Federal Reserve. Il Dollar Index, l'indice che misura il valore del biglietto verde in relazione al paniere delle altre principali valute, è balzato fino a 102,11 punti, dai 101,06 punti di ieri. Si tratta dei massimi dal 2003.

✅ Apri una demo gratuita con AvaTrade e ricevi subito 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente. Expert Advisor e piattaforma di copy trading DuplyTrade. Vai su Avatrade.it >> Trading in sicurezza e  spread ultra bassi.

✅ Apri una demo gratuita con AvaTrade e ricevi subito 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente. Expert Advisor e piattaforma di copy trading DuplyTrade. Vai su Avatrade.it >> Trading in sicurezza e  spread ultra bassi.

La Fed ha alzato oggi i suoi tassi d'interesse di 0,25 punti base in un range compreso tra lo 0,50% e lo 0,75%. La misura era stata da tempo attesa dai mercati. Le indicazioni contenute nel consueto comunicato che chiude la riunione del comitato esecutivo dell’istituto sono state però “da falco” ed hanno spiazzato gli investitori. I membri della Fed prevedono ora per il 2017 tre rialzi dei tassi contro i due attesi in precedenza. Le previsioni sul PIL degli Stati Uniti nel 2016 e nel 2017 sono state inoltre riviste leggermente al rialzo.

Il dollaro sale fortemente rispetto a tutte le altre principali valute. Dopo essere salito nel corso della giornata fino 1,0670 dollari, l’euro quota attualmente sul forex a 1,0515 dollari, in calo dell’1%.

Il dollaro sale rispetto allo yen dell’1,7% a 117,17. Si tratta del più alto livello da gennaio. Il dollaro si apprezza rispetto al franco svizzero dello 0,9% a 1,0208. La sterlina scende dello 0,7% a 1,2573 dollari.

Le indicazioni arrivate dalla Fed hanno scatenato anche una pioggia di vendite sui bond statunitensi. Il rendimento del Treasury a dieci anni è salito al 2,55%, dal 2,47% di ieri.

In forte calo il prezzo dell'oro. Nelle contrattazioni elettroniche il future sul metallo giallo è precipitato fino a 1.145 dollari l’oncia. L'apprezzamento del dollaro è negativo per le materie prime denominate nel biglietto verde, come l’oro, perché le rende meno appetibili per gli investitori che possiedono altre divise.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Avatrade

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19

DEMO GRATUITO