Prezzo del petrolio in buon progresso dopo dato PIL Stati Uniti

Prezzo del petrolio in buon progresso dopo dato PIL Stati Uniti
© Shutterstock

Il prezzo del petrolio ha beneficiato anche del calo delle scorte di gas naturale e dell'indebolimento del dollaro. Brent sopra 55 dollari.

CONDIVIDI

Dopo il ribasso di ieri, il prezzo del petrolio ha chiuso oggi in buon progresso. Il future sul Brent con scadenza febbraio ha guadagnato l’1,1% a 55,05 dollari al barile. Il future sul WTI con scadenza febbraio è salito dello 0,9% a 52,95 dollari.

Il Dipartimento del Commercio ha rivisto al rialzo la sua stima sul PIL degli Stati Uniti nel terzo trimestre del 2016 a +3,5%, da +3,2%. Si è trattato della più forte crescita da due anni. La notizia ha aumentato la fiducia degli investitori nella futura domanda di petrolio. Gli Stati Uniti sono infatti il maggiore consumatore mondiale di greggio.

Le scorte statunitensi di gas naturale hanno registrato inoltre la scorsa settimana un forte calo, segnalando che la richiesta per i prodotti energetici resta robusta. Il dato ha contribuito a rimuovere i timori legati all’inatteso aumento delle scorte di greggio, che ieri avevano pesato sui prezzi di Brent e WTI. Un’ondata di freddo negli USA ha spinto le vendite di gas naturale, che è utilizzato per riscaldare case ed uffici. Il mercato scommette di conseguenza che anche la domanda di olio da riscaldamento, un derivato del petrolio, accelererà.

Le quotazioni dell’oro nero hanno beneficiato infine dell’indebolimento del dollaro. Il Dollar Index è sceso oggi fino a 102,59 punti, dai 103 punti della chiusura di ieri. Un dollaro più debole è un fattore positivo per il petrolio, che è denominato nel biglietto verde, perché lo rende meno caro per chi possiede altre valute.

La ripresa dei prezzi del greggio ha sostenuto i titoli petroliferi a Wall Street. L’indice settoriale NYSE Arca Oil ha chiuso in rialzo dello 0,4%, contro il -0,2% registrato dall’indice S&P 500. Exxon Mobil (US30231G1022) e Chevron (US1667641005), i maggiori produttori statunitensi di petrolio, hanno guadagnato rispettivamente lo 0,6% e lo 0,7%. La migliore performance l’hanno registrata i titoli delle grandi raffinerie. Marathon Petroleum (US56585A1025) ha guadagnato il 2,8% e Valero Energy (US91913Y1001) l'1,2%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro