Addio a Yahoo!: si chiamerà Altaba. Via la Mayer e altri top manager

Addio a Yahoo!: si chiamerà Altaba. Via la Mayer e altri top manager
©Lyao - Shutterstock

Il cambiamento di nome avverrà alla conclusione dell'accordo stretto con Verizon. Il board passerà da 11 a 5 membri.

Addio a Yahoo! (US9843321061). Il gruppo statunitense ha comunicato che cambierà nome in Altaba alla conclusione dell’accordo stretto con Verizon Communications (US92343V1044).

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

Verizon ha stipulato lo scorso luglio un contratto per acquistare le attività web di Yahoo! per $4,8 miliardi. L’operazione non è stata ancora conclusa a causa dei maxi attacchi informatici di cui è stata vittima la compagnia di Sunnyvale. L’operatore telefonico non ha rinunciato tuttavia a Yahoo! ma vuole vederci chiaro e ricontrattare eventualmente il prezzo d’acquisto.

Quando l’operazione sarà finalizzata, Altaba diventerà una società di investimenti quotata che gestirà le riserve in contanti e le partecipazioni in Alibaba (US01609W102) e Yahoo! Japan (JP3933800009). L’amministratore delegato Marissa Mayer, si dimetterà inoltre dal consiglio di amministrazione. Con lei anche il co-fondatore David Filo e altri top manager. Il board passerà da 11 a 5 membri.

Tramonta quindi definitivamente l’era di uno dei più famosi pionieri di Internet. Yahoo! è stato a lungo il motore di ricerca più conosciuto ed utilizzato del web. All’apice del boom della new economy presentava una capitalizzazione di borsa superiore a $125 miliardi.

L’avvento degli altri colossi del web come Google ha fatto però cadere negli ultimi anni costantemente la stella di Yahoo!. Neanche la Mayer, strappata proprio al grande rivale di Mountain View, ha potuto migliorare la situazione. Anche sotto il nuovo CEO, in carica dal luglio del 2012, i ricavi e gli utili non sono risaliti. Da qui la decisione della compagnia di vendere il core business e di cambiare il suo nome.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS