USA, più forte aumento dei prezzi alla produzione dal 2012

USA, più forte aumento dei prezzi alla produzione dal 2012
© Shutterstock

Aumentano i segnali inflazionistici negli Stati Uniti. Il PPI balza ai massimi da più di quattro anni. Accelera anche il PPI core.

CONDIVIDI

Il Dipartimento del Lavoro ha comunicato oggi che l'indice dei prezzi alla produzione (Producer Price Index) è salito a gennaio dello 0,6%. Si è trattato del più forte aumento dal settembre del 2012. Gli economisti avevano previsto un aumento dello 0,3%.

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

Il dato di dicembre è stato rivisto al ribasso, da +0,3% a +0,2%.

Su base annua il PPI è aumentato, come nel mese precedente, dell’1,6%.

Il PPI core, l'indice depurato dalle più volatili variazioni dei prezzi di cibo ed energia, è aumentato lo scorso mese dello 0,4%. Gli esperti avevano previsto un aumento dello 0,2%. Il dato del mese precedente è stato rivisto da +0,2% a +0,1%.

Su base annua il PPI core è aumentato dell’1,2%, dopo il +1,6% registrato a dicembre.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro