Fed, Evans apre a quattro rialzi dei tassi

Con la riunione Fed di marzo definitivamente alle spalle, per l’istituto di politica monetaria a stelle e strisce si apre un periodo di particolare importanza per poter cercare di comprendere in che modo settare le linee guida per il prossimo futuro. E, in concomitanza, si apre così un periodo particolarmente interessante di dichiarazioni e di valutazioni da parte dei membri FOMC e di quelli esterni al comitato.

In tal senso, annotiamo con particolare rilievo le ultime dichiarazioni di Evans (Chicago), che ha affermato che non è escluso che i tre rialzi dei tassi nel 2017 (quale scenario finora centrale, e definito “ragionevole”) non possano divenire quattro. Naturalmente, Evans sottopone tale previsione alla verifica di almeno due requisiti: il primo è la necessità di toccare con mano la riduzione dell’aleatorietà sulle politiche dell’amministrazione Trump, il secondo è l’accelerazione dell’inflazione. Considerato che sia il primo elemento che il secondo elemento sembrano essere difficili da conseguire nei prossimi mesi, riteniamo di mantenere come scenario preferenziale quello dei già ricordati tre rialzi dei tassi fed funds.

A conferma di ciò, Evans ha peraltro dichiarato come al momento i dati macro economici non siano affatto in linea con la sensazione di una forte ripresa della dinamica dei prezzi. Ad ogni modo, Evans ha anche sottolineato l’importanza dell’incertezza sulla spesa pubblica e sull’inflazione, che potrebbe rendere appropriati solo due rialzi quest’anno. Insomma, un ventaglio di ipotesi che per il momento è ancora molto vario, e che potrebbe essere in grado di confermarsi già nelle prossime settimane.

Infine, il presidente della Chicago Fed ha altresì integrato le proprie dichiarazioni sottolineando come l’esito dello scontro sulla riforma sanitaria in Congresso (è stata notoriamente bocciata la proposta di abbattimento dell’Obamacare da parte repubblicana) sta accrescendo l’incertezza per lo scenario economico, già elevata per via delle incognite relative alla politica del commercio internazionale dell’Amministrazione.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.