Skin ADV

Stati Uniti, employment report in linea con la piena occupazione

stati uniti

Migliora ancora il mercato del lavoro a stelle e strisce.

L’employment report statunitense pubblicato in riferimento al mese di maggio si mostra – come ampiamente atteso - sempre in linea con uno scenario di piena occupazione. Di fatti, al di là di una pur non eccessiva volatilità delle diverse componenti, quel che appare dall’analisi dei dati è che il mercato del lavoro a stelle e strisce è probabilmente ormai entrato in una fase di eccesso di domanda.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Nel dettaglio, gli occupati non agricoli sono aumentati di 138 mila unità, dopo esser cresciuti di 174 mila unità già nel mese di aprile, con i dati dei due mesi precedenti che sono stati rivisti al ribasso di -66 mila unità, ribadendo un rallentamento del trend rispetto al 2016. Si tratta comunque di un fenomeno ben previsto e del tutto fisiologico, valutato lo stato avanzato del ciclo, la riduzione delle risorse inutilizzate e la difficoltà delle imprese di reperire manodopera.

Ancora, si noti come nel settore privato gli occupati siano aumentati di 147 mila unità, con moderati aumenti nelle costruzioni (11 mila unità) e nell’estrattivo (+6 mila unità), a fronte di un marginale calo nel manifatturiero (-1mila unità). Più consistente la variazione nei servizi privati, con crescita di 131 mila unità. A fronte di un calo marginale nel commercio al dettaglio (-6 mila unità), si rilevano incrementi soddisfacenti nei servizi alle imprese (+38 mila unità), nei servizi per sanità e istruzione (+ 49 mila unità) e nei servizi relativi al turismo (+31 mila unità).

Infine, rileviamo come a maggio si sia registrata una nuova correzione del tasso di disoccupazione, che ora passa al 4,3%, e dunque 5 decimi di punto al di sotto del livello di fine 2016, e sui minimi da maggio 2001.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro