Borsainside.com

Prezzo petrolio: quotazione rimbalza ma Saipem continua a soffrire a Milano

Prezzo petrolio: quotazione rimbalza ma Saipem continua a soffrire a Milano

La quotazione del petrolio si rilancia ma a Saipem, che all'oil è legata, tutto questo non basta

Boccata di ossigeno per la quotazione del petrolio a New York. Dopo i recenti pesanti ribassi che avevano portato il prezzo del petrolio addirittura verso i 40 dollari al barile, nella giornata di oggi si è avvertito un piccolo rimbalzo. Logicamente la ripresa odierna del prezzo del petrolio è unicamente dovuta a fattori di tipo tecnico. Andando a guardare l'andamento della quotazione petrolio, si nota perfettamente la fisiologicità del rimbalzo che è avventpo oggi. 




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Più nel dettaglio il prezzo del petrolio si sta aggirando attorno a quota 42,70 dollari al barile. Rispetto alla chiusura di ieri, si evidenzia una progressione dello 0,5%. Lo scarto è quindi minimo e se si pensa che la quotazione del greggio è arrivata ieri ai minimi da 10 mesi, si ha la conferma che quello che è avvenuto oggi è praticamente normale. 

Nessun entusiasmo quindi tra gli investitori che restano anzi molto scettici su quello che sarà l'andamento futuro del petrolio. In generale la view resta quindi negativa e la possibilità che possa esserci una caduta addirittura fino a 30 dollari al barile non è classificata come fantasiosa. 

Il rimbalzo del prezzo del petrolio viene accolto talmente con tanta freddezza che gli stessi titoli che alla quotazione del petrolio sono legati, continuano a soffrire.

Restando alla sola Borsa di Milano, va messo in questo senso in evidenza il calo di Saipem. La quotazione della società attiva nel settore ingegneristico sta segnando un calo dello 0,5% a 3,224 euro. La sofferenza del titolo Saipem è l'emblema delle ripercussioni che la debolezza del petrolio sta creando sui mercati. Proprio a causa del calo della quotazione del petrolio, la quotazione Saipem è arrivata a perdere il 17,45% nell'ultimo mese. Sulle prospettive di Saipem, i traders nutrono per questo forti dubbi anche perchè sono del tutto assenti elementi di ulteriore visibilità. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS