Amazon, trimestrale che delude

Amazon ha dato alle stampe una trimestrale piuttosto deludente, con i principali numeri di conto economico che si sono posizionati al di sotto delle principali attese degli analisti.

Di fatti, la compagnia di Jeff Bezos ha dovuto ammettere che nel secondo trimestre del 2017 gli utili sono stati “solo” 197 milioni di dollari, il 77% in meno rispetto agli 857 milioni di dollari conseguiti nel corso dello stesso periodo di tempo. I profitti per azione sono dunque calati da 1,78 dollari a 40 centesimi di dollaro, decisamente al di sotto delle attese degli analisti, pari a 1,41 dollari per azione.

Per quanto concerne le principali motivazioni di un simile trend, gli analisti non hanno dubbi nell’indicare la crescita delle spese operative quale determinante fondamentale. Le spese in questione sono infatti salite sopra i 37 miliardi di dollari, con i costi per onorare gli ordini realizzati dai consumatori sul sito Amazon che sono cresciuti del 33% in un anno, mentre quelli in tecnologia e contenuti sono aumentati del 43%.

Anche per il motivo di cui sopra, nell’incontro che il direttore finanziario Brian Olsavsky ha organizzato per poter spiegare le ragioni dell’evoluzione dei dati societari, il manager ha ricordato come il secondo trimestre sia quello più tipicamente soggetto alla contabilizzazione dei maggiori investimenti.

Risalendo le righe di conto economico, emerge inoltre come i ricavi del gruppo siano cresciuti del 25% a 38 miliardi di dollari, superiori alle previsioni degli analisti per 37,2 miliardi di dollari. Senza contare i cambi sfavorevoli, che hanno pesato per 502 milioni di dollari, il gruppo di Bezos avrebbe invece messo a segno un incremento dei ricavi pari al 26% rispetto a quanto generato nello stesso periodo dell’anno precedente.

Sempre in relazione al solo secondo trimestre, Aws (Amazon web services, la divisione di cloud computing) ha generato un fatturato di 4,1 miliardi di dollari, in aumento del 42% su base annua, e in linea con le previsioni del mercato.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Americana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.