etoro

Quotazione petrolio: spazio per trading dopo sorpresa per scorte Usa?

Quotazione petrolio: spazio per trading dopo sorpresa per scorte Usa?
© iStockPhoto

Le scorte di petrolio Usa non solo non calano (come da consensus) ma aumentano rispetto al dato precedente

Stupore tra gli investitori per l'ultimo dato sulle scorte di petrolio Usa. Contrariamente alle attese, quello che a tutti gli effetti è uno tra gli indicatori che più influenzano il prezzo del petrolio ha registrato un aumento rispetto al dato precedente. L'EIA (Energy Information Administration) ha reso noto che, nella settimana terminata lo scorso 15 dicembre, le scorte di petrolio negli Stati Uniti hanno registrato un aumento di 769 mila barili. Completamente battute le attese del consensus. Gli analisti, infatti, avevano stimato un calo di 870 mila barili. Per poter valutare l'andamento dell'importante indicatore macro, si consideri che nella settimana precedente le scorte di petrolio greggio avevano registrato una flessione di 1,370 milioni di barili.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Secondo i dati diffusi dal dipartimento all'Energia, inoltre, gli stock di benzina si sono attestati in rialzo di 1,237 milioni di unità a 227,783 milioni, dopo l'aumento di 5,664 milioni di barili registrato alla fine della scorsa settimana. Questo dato è risultato superiore rispetto alla prevista salita 1,1 milioni di unità. Le scorte di distillati, che includono il combustibile da riscaldamento, sono invece cresciute di 769.000 unità a 128,845 milioni di barili, dopo il calo di 1,37 milioni di barili della settimana precedente e contro il previsto ribasso di 500.000 unità Oltre la precedente indicazione e le stesse attese anche l'utilizzo della capacità degli impianti che si è attestato al 94,1%.

L'andamento dei dati sulle scorte di petrolio in Usa potrebbe condizionare l'andamento della quotazione petrolio. Mentre molti traders già guardano alle previsioni del prezzo del petrolio per il prossimo anno, Brent e WTI consolidano le loro posizioni. Il Brent si muove in area 64 dollari, dopo aver raggiunto un massimo intraday a 64,15 dollari, mentre il WTI si muove in area 57,6 dollari al barile dopo aver raggiunto un massimo intraday a 57,9 dollari. 

L'andamento positivo del prezzo del petrolio influenza la perfornance di tutti i totoli che sono legati al greggio come Tenaris che registra una tra le progressioni più consistenti in borsa. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS