Prezzo petrolio a 65 USD? Azioni Eni, Saipem e Tenaris farebbero festa su Borsa Italiana

Prezzo petrolio a 65 USD? Azioni Eni, Saipem e Tenaris farebbero festa su Borsa Italiana
© Shutterstock

Mediobanca prende atto del nuovo trend rialzista del prezzo del petrolio e rivela su quali azioni italiane investire adesso

CONDIVIDI

Il prezzo del petrolio si è lasciato alle spalle la recente e prolungata dinamica ribassista imboccando con convinzione la strada del rialzo. Dinanzi a questa nuova situazione in atto, molti analisti hanno aggiornato le loro previsioni sulla quotazione petrolio. Tra gli esperti che hanno rivisto le loro stime ci sono stati anche quelli di Mediobanca.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Piazzetta Cuccia non solo ha comunicato le sue previsioni sul prezzo del petrolio ma ha anche elencato quelle sono che sono migliori azioni italiane su cui investire per approfittare del rialo del prezzo del greggio.

Il report di Mediobanca è quindi utile sia a quegli investitori che hanno in portafoglio il petrolio (o che hanno scelto di investire sulla quotazione petrolio attraverso strumenti come i CFD) che a quei traders che invece preferiscono investire in azioni e che sono a caccia delle migliori occasioni. 

La premessa di Mediobanca è molto chiaro: ci sono tutta una serie di elementi per i quali si può ipotizzare che la salita della quotazione petrolio sia solo all'inizio. In effetti questa visione trova conferma in quello che è avvenuto al prezzo del greggio nelle ultime ore. A prescindere dal ribasso tecnico in atto mentre è in corso la redazione del post (il greggio WTI registra una flessione dello 0,16 per cento a quota 57 dollari al barile mentre il Brent è in calo dello 0,12 per cento a 64,37 dollari al barile), l'oro nero nelle ultime sedute ha registrato performance molto robuste. Alla luce di tali considerazioni è ipotizzabile, affermano da Mediobanca, che la quotazione petrolio possa arrivare a 65 dollari al barile. 

Ieri abbiamo elencato quelli che sono i motivi a supporto di un possibile ulteriore apprezzamento del greggio ossia la possibile intesa in ambito OPEC + sui tagli alla produzione, la crescente tensione tra Usa e Iran e i nuovi dati sull'andamento delle scorte di petrolio Usa (l'analisi completa sui motivi del rally del petrolio è in questo articolo). 

Gli analisti di Mediobanca nel loro report hanno ripreso i tre citati catalizzatori aggiungendo che sono da ritenersi possibili ulteriori rischi al rialzo. In particolare secondo gli esperti di piazzetta Cuccia è possibile che il prezzo del petrolio aumenti ulteriormente in caso di incremento dei rischi geopolitici. La tensione tra Iran e Usa viene indicato come il più importante driver in grado di far salire ancora la quotazione petrolio. 

Dopo aver indicato i motivi per cui il prezzo del petrolio potrebbe salire ancora, Mediobanca ha quindi rivolto la sua attenzione alle azioni italiane che avrebbero benefici nel caso di incremento del prezzo del greggio. I titoli su cui conviene investire con l'aumento della quotazione petrolio sono Eni, Saipem e Tenaris ossia le tre big del settore oil su Borsa Italiana. Su tutte e tre le azioni il rating fissato da Mediobanca è outperform. Per gli analisti le azioni Saipem, Eni e Mediobanca faranno meglio del mercato/settore di riferimento. 

Tra le tre azioni citate da piazzetta Cuccia quella che gode di salute migliore è Eni. Secondo Bloomberg, sul titolo del Cane a Sei Zampe ci sono oggi ben 23 giudizi positivi tra buy, outperform e overweight. 

Mentre è in corso la scrittura del post, le azioni Eni registrano un rialzo dello 0,64 per cento a quota 14,45 euro, il titolo Saipem è in rialzo dello 0,11 per cento a quota 4,46 euro e, per finire, Tenaris registra una progressione dello 0,62 per cento a 11,43 euro. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro